Archive

Archive for the ‘Memorabilia’ Category

Almanacco del giorno dopo

Ogni tanto capitano proprio delle cose strane. Anni fa, quando sciavo (tanto), mi capitava di canticchiare dei motivetti, oppure magari di inventarmeli di sana pianta durante il tragitto dello skilift (per poi dimenticarmeli una volta finita la pista). Di solito comunque capita penso a tutti di canticchiarne uno che si è sentito poco prima o al massimo qualche giorno prima.

Ma recentemente mi sono accorto di canticchiarne uno che non sentivo probabilmente da più di 20 anni ! Sì, in tutti questi anni, per qualche strana ragione, ho canticchiato questo motivetto senza quasi accorgermene.

 

Particolarmente orecchiabile? Qualche ricordo speciale legato a questa assurda trasmissione? Di sicuro la mia infanzia. Carino è comunque carino però addirittura mettersi lì a cantarlo di tanto in tanto ancora adesso mi pare troppo ! Sicuramente lascia un velo di tristezza perchè ricorda un’Italia che non c’è più ed una TV più divulgativa con poco marketing e molti contenuti. Comunque non preoccupatevi: adesso che l’ho trovato, con vostra gioia e gaudio, continuerò a canticchiarlo ancora per parecchi anni :)

Categories: Belinate, Memorabilia

Seattletizers

Termine da me coniato durante una serata di “bagordi” (ma perchè ho messo le virgolette poi? :)) per definire gli abitanti di Seattle, via di mezzo tra Seattleties e appetizers…

Sono tornato proprio ieri, dopo un mese e mezzo di Internship, una specie di affiancamento ad un gruppo di lavoro di base a Sammamish legato sempre al mondo delle Community.

Esperienza unica, indimenticabile, sia sotto il profilo umano che professionale. Seattle, viverla come cittadino, è davvero magica. Per noi, nonostante i grattacieli e le notizie che ci provengono da Oltreoceano, non è altro che una cittadina di provincia. Ma il senso civico, quello è davvero unico (unico anche rispetto a molte altre città americane, NY in primis).

Gente che ti saluta per strada, ti chiedono “cosa fai stasera di bello?” in ascensore, ti fanno immettere in un’altra corsia senza dover ringraziare (lo facevo sempre ma poi ho visto che qui non è usanza, è semplicemente una regola di buona norma). Per chi guida poi, 2 regolette da tener presente: ad alcuni semafori, col rosso, si può girare (a meno di cartelli che dicano il contrario). Agli incroci, “a bocce ferme”, passa chi è arrivato per prima, e a seguire tutti gli altri (in ordine di arrivo). Le code sembrano infinite ma poi non lo sono, in autostrada c’è una corsia preferenziale per chi è in 2 o più di due (e tutti, dico tutti, rispettano queste legge). Il clacson è opzionale mentre il vano per il caffè di Starbucks è di serie su tutte le auto :)

Ho imparato molte cose laggiù, ho parlato con parecchi colleghi della MVP Organization ed altrettanti Gruppi di Prodotto, conosciuto volti nuovi, rappresentato EMEA e ovviamente l’Italia.

Come ho già detto in un altro post, non vedo già l’ora di tornare !

P.S: Avrei tanto altro da raccontare ma è notte fonda quindi, se riesco, torno a dormire… :)

Categories: Fun, Memorabilia, Travels

La magia degli Eagles..

Vorrei segnalare questo “diario della serata” dell’amico Sandro Bizioli, che è andato al concerto di uno dei gruppi che ha fatto la storia della musica: gli Eagles.

Grazie Sandro, anche se purtroppo non c’ero il tuo racconto mi ha fatto venire i brividi…

Categories: Memorabilia, Music